Piccolo Giro di Lombardia, un percorso per grandi
2018-09-30

OGGIONO (LC) – Il Piccolo Giro di Lombardia, classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23, in programma ad Oggiono (Lecco) domenica 7 ottobre 2018, taglia lo storico traguardo della novantesima edizione.

Il percorso proposta dal Velo Club Oggiono è quello ormai collaudato e che da alcuni anni è garanzia di spettacolo e capace di far emergere un vincitore di valore indiscusso.
Il ritrovo per le operazioni preliminari e la verifica licenze è previsto dalle ore 8 nella sede della Banca BCC Brianza e Laghi di via Lazzaretto 15/A ad Oggiono. Seguirà la presentazione di tutte le squadre partecipanti. La partenza ufficiale sarà data in viale Vittoria alle ore 11,50.
In totale i concorrenti dovranno percorrere 174,70 km, disegnati tra le province di Lecco, Como, Monza Brianza e Bergamo e l’arrivo è previsto intorno alle ore 16 ad Oggiono.

Il presidente del Comitato Organizzatore Daniele Fumagalli spiega: “I corridori faranno un primo giro tra le colline brianzole prima di andare ad affrontare la salita del Ghisallo (dopo circa 112 km, ndr) che è storica per la nostra corsa. Poi nel finale ci sono i due strappi tipici della nostra zona, prima il “Villa Vergano” che porta al Colle Brianza, quindi la Marconaga di Ello che saranno con tutta probabilità i punti dove anche quest’anno si deciderà la corsa”.

Il presidente del Velo Club Oggiono, parlando del tracciato, si lascia andare anche a piacevoli ricordi: “L’edizione del 2014 è stata forse quella più bella da quando siamo impegnati in questa organizzazione. Sicuramente una delle più avvincenti anche per la qualità dei corridori rimasti davanti a contendersi il successo. Proprio sul “Villa Vergano” era scappato un terzetto comprendente Gianni Moscon della Zalf-Fior, il belga Dylan Teuns della BMC Development e il francese Pierre Roger Latour della AG2R- Chamberry. Vinse Moscon, ma tutti e tre oggi stanno confermando tutto il loro valore anche tra i professionisti”. Il trentino proprio in questi giorni ha messo in fila due grandi vittorie alla Coppa Agostoni e al Giro di Toscana. Il belga Teuns ha già raccolto otto successi tra i quali spicca la classifica finale del Giro di Polonia del 2017. Il tansalpino Latour ha vinto la classifica giovani all’ultimo Tour de France. Questo solo per rimarcare quanto il Lombardia baby e il suo percorso siano rivelatori di grandi talenti del ciclismo mondiale.

LE SALITE DEL PICCOLO GIRO DI LOMBARDIA 2018:

Bellagio – Madonna del Ghisallo
Dislivello: 470 m
Pendenza media: 5.7 %
Pendenza massima: 14.8 %

Oggiono – Colle Brianza
Dislivello: 312 m
Pendenza media: 4.5 %
Pendenza massima: 19 %

Dalzago – Marconaga di Ello
Dislivello: 129 m
Pendenza media: 6,8 %
Pendenza massima: 14 % replica watches fake watches